Vivai Azzato si occupa principalmente della produzione di piante tartufigene e di tutto ciò che ruota intorno al mondo del tartufo.

Nel 2001, dopo aver maturato 20 anni di esperienza nel campo della ricerca del tartufo, Domenico Azzato avvia i primi esperimenti di micorrizazione, cioè di simbiosi tra le radici della pianta e il tartufo.

I risultati sono incoraggianti e nel 2006, a Satriano di Lucania, nasce “VIVAI AZZATO”, prima impresa dell’Italia meridionale a occuparsi della produzione di piante tartufigene.

Seguendo le più innovative tecniche scientifiche sulla produzione di piante micorrizate e avvalendosi della collaborazione di tecnici e ricercatori altamente specializzati nel settore, la nostra piccola azienda è cresciuta ed è diventata nel corso degli anni una consolidata realtà, in grado di operare, con eccellenti risultati, sia nel mercato nazionale che in quello internazionale.

Preziosa è la collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università degli Studi di Perugia che, oltre a fornire un importante supporto scientifico, esegue il controllo e la certificazione delle piante prodotte.

Il riconoscimento più importante per l’azienda è quello proveniente da centinaia di tartuficoltori che producono il pregiato tubero in diverse Regioni dopo aver impiantato tartufaie con le piantine prodotte dal nostro vivaio. A questo si aggiunge il riconoscimento della Coldiretti che, nel 2010, premia Vivai Azzato quale finalista nella categoria “Stile e cultura d’impresa”, nell’ambito del Concorso Oscar Green.

L’ultima scommessa vinta dal nostro vivaio riguarda la realizzazione di piante micorrizate con il tartufo bianco pregiato (Tuber magnatum Pico), un risultato eccezionale arrivato dopo anni di continui investimenti in ricerca e sviluppo.

Nel marzo 2019, l’Università di Perugia ha certificato i primi due lotti di piante tartufigene micorrizate con tartufo bianco.

Condividi su: